Wonka: curiosità e locations.

Ci siamo quasi: Wonka uscirà al cinema il 14 dicembre 2023, distribuito da Warner Bros Pictures, e arriverà in streaming poco dopo.

Le reazioni della critica dopo la premiere londinese del film musicale sono state entusiastiche e le aspettative sono altissime.

Nel nostro precedente articolo ( Qui) potrete leggere le notizie su trama e cast.

Se siete curiosi come noi, mettetevi comodi e vi racconteremo alcuni aneddoti legati alla realizzazione della pellicola. 

Il protagonista, Timothée Chalamet, un giovane Willy Wonka pieno di idee e determinato a cambiare il mondo, non era l’unico in lizza per la parte.

Erano stati presi in considerazione dalla Warner Bros anche Ryan Gosling, Donald Glover, Ezra Miller e Tom Holland.

Il regista King invece era assolutamente sicuro di volere lui e si è solo assicurato che sapesse cantare e ballare:

Visto che è Timothée Chalamet e la sua vita è assurda, le sue esibizioni musicali al liceo sono su YouTube e hanno centinaia di migliaia di visualizzazioni. Così ho avuto conferma che Timmy sapesse cantare e ballare molto bene. Ed ero certo che quelli fossero alcuni dei suoi talenti, ma non sapevo quanto fosse bravo. Quando gliene ho parlato, era entusiasta. Aveva fatto tip-tap a scuola e voleva far vedere alla gente che era in grado di danzare.

L’attore ha dichiarato alla stampa al Cinema-Con di aprile che la sua versione del personaggio non sarebbe stata “cinica” come le precedenti interpretate da Gene Wilder o Johnny Depp, inoltre ha rivelato di aver nuotato nel vero cioccolato fuso durante le riprese  e di essersi sentito a volte indisposto per la grande quantità di dolciumi mangiati.

La produzione principale è iniziata nel Regno Unito a settembre 2021, con scene girate a Lyme Regis, Bath, nei Warner Bros. Studios Leavesden di Watford e nella Rivoli Ballroom di Brockley, a Londra. Sono state effettuate riprese anche a Oxford tra dicembre e febbraio.

King ha affermato che la musica di Wonka renderà omaggio a quella di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart, primo adattamento del romanzo di Dahl Charlie e la fabbrica di cioccolato, con Gene Wilder nei panni di Wonka:

Il film è del 1971 e, vista la mia età, mi è rimasto impresso da bambino e ne ho sempre amato le canzoni: Leslie Bricusse e Anthony Newley erano autori di brani incredibili. Quello spirito e quella gioia mi sembravano davvero importanti per la natura di questo film. Leggendo il libro, c’è così tanto che Dahl scrive in versi, era ovvio che dovessero esserci delle canzoni. È stata una sfida per me, perché non lo avevo mai fatto prima in quel modo. Cioè, ho sempre inserito la musica e il canto nei miei film, ma realizzare sequenze musicali come queste è stato molto divertente. E poiché il film è ambientato alla fine degli anni ’40 mi è sembrato un bell’omaggio all’età dell’oro dei musical targati MGM.

Hugh Grant, alle prese con il personaggio di Umpa Lumpa. alla premiere ha dichiarato:

Ormai quasi odio fare il cinema, lavoro perché devo mantenere i miei figli, le riprese sono state molto difficili, dover recitare gran parte del ruolo in motion capture è stata un’esperienza pessima, ti mettono una specie di corona di spine, molto scomoda e infatti non facevo altro che lamentarmi. E’ un processo incomprensibile, ti legano al corpo una serie di aggeggi, ci sono intorno alla faccia 16 cineprese e non sai dove guardare… Ho fatto del mio meglio. Mi hanno richiamato tre volte per rifare tutto durante l’anno.

Gli è poi stato chiesto se alla fine fosse rimasto soddisfatto:

Beh, no ma… Rivedendo il film non capivo più quale fossi io e quale invece fosse ricostruito in digitale. Ma oggi è così, pensate che mio padre vedendo Paddington a un certo punto mi ha chiesto se l’orso fosse vero...”

C’è anche un po’ del nostro paese nel film: le fantasie dolcissime, create da Gabriella Cugno, giovane chef gallese con origini paterne italiane e la galleria principale della città, il tempio del cioccolato in cui Wonka vorrebbe vedere le sue delizie, che è ispirato alla milanese Galleria Vittorio Emanuele.

Non ci resta che attendere il 14 per iniziare a sognare con Wonka.

/ 5
Grazie per aver votato!

Gli storici sono la mia passione, mi piacerebbe catapultarmi durante la Reggenza tra balli e corteggiamenti. Amo gli amori contrastati e sono una sentimentale... mi commuovo pure per le pubblicità. L'altra mia passione è Grey's Anatomy che seguo dalla prima puntata anche se il mio personaggio preferito è morto nell'undicesima stagione... 😡

Pubblicato da Isabel

Gli storici sono la mia passione, mi piacerebbe catapultarmi durante la Reggenza tra balli e corteggiamenti. Amo gli amori contrastati e sono una sentimentale... mi commuovo pure per le pubblicità. L'altra mia passione è Grey's Anatomy che seguo dalla prima puntata anche se il mio personaggio preferito è morto nell'undicesima stagione... 😡

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments